In Primo Piano

Points de Vue n° 8

Disponibile la versione in PDF del numero uscito a febbraio 2011, quando era da poco iniziata la legislatura corrente. Al momento, rimane l’ultimo numero dell’edizione stampata, dato che il Gruppo consigliare di Minoranza non ha ritenuto opportuno proseguire nella pubblicazione. Prima_Pagina_files/Pde%20Vue%20n%C2%B0%208.pdf

In Collegamento:

Per inoltrare contributi redazionali e commenti, segnalare disfunzioni, fornire  suggerimenti, inviate un messaggio a

ultima revisione: 22 febbraio 2015

Points de Vue - gli arretrati

Le versioni in PDF dei numeri già pubblicati sono disponibili alla sezione “LA BIBLIOTECA”La_Biblioteca.html

Editoriale • n° 8          (3 marzo 2013)

Probabilmente è stato l’argomento più discusso durante il Consiglio comunale del 29 gennaio scorso: dietro alla frase un po’ criptica riportata nell’Ordine del Giorno al punto 14, con la mozione si chiedeva in sintesi di inserire nel sito istituzionale del Comune un collegamento a Points de Vue, il Notiziario del gruppo di Minoranza. Esito della richiesta? Senza particolari sorprese, bocciata in toto dalla Maggioranza, con motivazioni che forse meritano qualche considerazione in questa sede...

Dunque, ha letto nella risposta l’Assessore Milliery: “Premesso che il sito istituzionale del comune ha come fondamento la comunicazione oggettiva di tutto ciò che riguarda l’Ente, la maggioranza non ritiene necessario attivarsi per creare un link dalla home page del sito comunale al sito “Points de vue”, in quanto lo stesso presenta contenuti di parte, non obiettivi e alquanto incompleti”. Caspita.

Francesca Nicco ha allora chiesto cosa s’intendeva per “non obiettivi”. Il concetto è stato precisato dal Sindaco: “Perché ci sono i commenti!”. Addirittura.

A questo punto, è proprio inevitabile infilarsi in una nosiosa analisi semantica dei concetti che questo scritto faticosamente cerca di affrontare.

Leggi l’articolo in pdfPrima_Pagina_files/Editoriale%208.pdf
Cosa potrebbe interessare:
Porliod: Elettrodotti d’alta montagnaPorliod.html

Disclaimer



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del o7.03.2001. Se non altrimenti specificato, le premesse, i commenti e quant’altro qui pubblicato a supporto del materiale di documentazione riprodotto sono opera di PmReb. Il Curatore redazionale non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto, che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Il Curriculum dei nostri ConsiglieriCurriculum.html
Consiglio Comunale, tutto il 2014

Iniziato il nuovo anno (arrivano le elezioni, aiuto!) , ecco la revisione di Points de Vue per l’attività del Consiglio comunale nel 2014. 
Ma anche per gli anni precedenti: se pure la Giunta non ha voluto fornirci un collegamento diretto alla pagina ufficiale del Comune, questo rimane l’unico sito dove potete trovare notizie, documenti, opinioni, suggerimenti... 
Si segnala il collegamento diretto col resoconto di due sedute del Consiglio Comunale, che al solito non brilla per dibattito ma nemmeno per partecipazione dei “cittadini” ; cittadini che poi sapranno ben parlare - spesso a sproposito - nell’avvicianrsi alla scadenza del 10 maggio prossimo!
NB    Leggete con attenzione i documenti dell’ultimo argomento del 16 dicembre: è un esempio di scuola su come sia facile travisare i fatti e le notizie, lanciandosi poi a testa bassa (vedasi i “social network”) con commenti e sortite superficiali, per non dire in malafede...
Il Dossier su cosa intende la nostra Amministrazione per rappresentanza, democrazia, servizio...Arlod.html
Ipse Dixit...
Il cambio di maggioranza è contrario alla legge elettorale della Valle d’Aosta, perché forze politiche che si sono presentate con un programma poi si alleano con altre 
(Congresso di ALPE 2011, Grand Palce di Pollein)
                                                                                 Raimondo Donzel
Seduta del 23 settembre__Consiglio_23_09_2014.html
Seduta del 16 dicembre__Consiglio_16_12_2014.html
Nel Frattempo...

A fine anno 2013 tutti o quasi i Neuvens hanno ricevuto la Lettre di informazione da parte dell’Amministrazione Comunale, e la sua lettura è esaustiva di cosa intedesse la Giunta quando ha affermato che il nostro Points de Vue “presenta contenuti di parte, non obiettivi e alquanto incompleti”. Ecco, uguale uguale!
Ne riparleremo magari in un prossimo aggiornamento, dato che nel frattempo a fine maggio 2014 è arrivata la nuova puntata con il Bilancio previsionale approvato dal Consiglio. Ottimo.
Però però, tanto per non fare i maligni, annotiamo che questa fiammata di interesse per l’informazione dei cittadini cade singolarmente ad un anno esatto dalle prossime elezioni, e magari si tenta un’operazione di pubblicità per gli elettori smemorati...
Per saperne di più su Foyer e Pista di Fondo...http://affondo.jimdo.com
Memorandum: la solita raccomandazione

Si rivela sempre impegnativo proporre la cronaca delle sedute del Consiglio Comunale: un po’ perché non ci sono argomenti così avvincenti; poi il dibattito a volte è quasi autistico; ed infine, si deve controllare ogni particolare per non incorrere in fastidiose censure...
Non dimenticate che Points de Vue è l’unico sito dove trovate la cronaca  ragionata di molti atti amministrativi relativi a NUS, un archivio che conserva i documenti nel tempo e non solo per poche settimane come il Sito ufficiale del Comune. Vi forniamo il collegamento diretto per il resoconto del Consiglio precedente, ricordando che alla pagina » Consiglio, le sedute « trattiamo tutte le riunioni della legislatura.
Ma ecco il Mirabolante Foyer de Fond!...

Qui vogliamo citare soprattutto il Foyer de Fond: in futuro si tornerà con dovizia di analisi sull’argomento, ma intanto non si fa che confermare ancora quanto in passato ed a più riprese si era tentato di annotare: è un progetto nato male che finisce peggio, ed i tanto auspicati benefici preventivati saranno piuttosto modesti e decisamente poco incisivi per Saint-Barthélemy. Pessimismo? Può darsi, e speriamo di essere smentiti in fututo.
Annotiamo però con stupore: un’opera immaginata da oltre venti anni (l’idea ha iniziato i primi passi progettuali con la seconda giunta Trione), portata avanti a fatica negli ultimi dieci (quante revisioni agli accordi di programma, ai progetti, ai costi ballerini...) ed ora che finalmente vede la conclusione, sebbene con tutte le riserve del caso...
L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INAUGURA LA STRUTTURA SENZA FARLO SAPERE A NESSUNO: NON AVVISA I CONSIGLIERI DI MINORANZA, NON COMUNICA L’EVENTO ALLA POPOLAZIONE, NON SEGNALA LA COSA SUL SITO UFFICIALE, NON PREVEDE NESSUN COINVOLGIMENTO DI CHICHESSIA!
Ah certo, una ristretta cerchia è presente, non manca qualche giornalista ad annotare la cosa, e la RAI a riprendere un piazzale vuoto mezzo asfalto e mezzo sterrato... Tanto, l’importante è far passare la notizia come una grande realizzazione. Non avrebbe dovuto essere l’occasione per coinvolgere davvero la cittadinanza, come sempre sbandierato di voler fare?
SANNO PERFETTAMENTE CHE IL TUTTO è UN CREDIBILE CANDIDATO PER UN MEZZO FALLIMENTO, E MENO GENTE SE NE ACCORGE MEGLIO SARà PER TUTTI.